Accesso civico

Accesso civico

E' il diritto, disciplinato dagli artt. 5 e 5-bis del d.lgs. n. 33/2013 e ss. mm. ii., di chiunque di accedere a documenti, informazioni e dati:

  • oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi del d.lgs. 33/2013 e ss. mm. ii.;

  • ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione ai sensi del suddetto decreto, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti secondo quanto previsto dall'articolo 5-bis del citato decreto legislativo.

Come esercitare il diritto

  • Accesso civico ai dati oggetto di pubblicazione obbligatoria

La richiesta di accesso civico è gratuita, non deve essere motivata e va presentata al responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza (di seguito anche R.P.C.T.) della Sose secondo le seguenti modalità:

  • la richiesta deve essere formulata utilizzando l'apposito modulo reso disponibile dalla SOSE nella pagina web del proprio sito "Società trasparente";

  • la richiesta può essere inviata secondo una delle seguenti modalità:

    • a mezzo posta ordinaria inviando il modulo a SOSE S.p.A., C.A. Resp. della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza Saverio Testa, Via Mentore Maggini 48/C 00143 – Roma;

    • a mezzo invio di una e-mail all'indirizzo accessocivico@sose.it

In caso di ritardo o mancata risposta da parte del R.P.C.T., la richiesta di accesso va inoltrata al Titolare del Potere Sostitutivo secondo le seguenti modalità:

  • la richiesta deve essere formulata utilizzando l'apposito modulo reso disponibile dalla SOSE nella pagina web del proprio sito "Società trasparente";

  • la richiesta può essere inviata secondo una delle seguenti modalità:

    • a mezzo posta ordinaria inviando il modulo a SOSE S.p.A., C.A. Titolare del Potere Sostitutivo Emanuele Schirru, Via Mentore Maggini 48/C 00143 – Roma;

    • a mezzo invio di una e-mail all'indirizzo titolaredelpoteresostitutivo@sose.it .

Nel caso in cui il R.P.C.T. e il Titolare del Potere Sostitutivo non assolvano agli obblighi di pubblicazione ovvero qualora non rispettino i termini previsti, il richiedente può proporre ricorso al Tribunale amministrativo regionale ai sensi dell'articolo 116 del Codice del processo amministrativo di cui al decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104.

Modulo per l'accesso civico ai dati oggetto di pubblicazione obbligatoria

  • Accesso civico "generalizzato"

La richiesta di accesso civico è gratuita, non deve essere motivata e va presentata al responsabile dell'Unità Amministrazione, personale e relazioni esterne della Sose secondo le seguenti modalità:

  • la richiesta deve essere formulata utilizzando l'apposito modulo reso disponibile dalla SOSE nella pagina web del proprio sito "Società trasparente";

  • la richiesta può essere inviata secondo una delle seguenti modalità:

    • a mezzo posta ordinaria inviando il modulo a SOSE S.p.A., C.A. responsabile dell'Unità Amministrazione, personale e relazioni esterne Carlo Veturi, Via Mentore Maggini 48/C 00143 – Roma;

    • a mezzo invio di una e-mail all'indirizzo accessocivico@sose.it .

La Società può escludere o limitare l'accoglimento della richiesta dando opportuna motivazione, se la richiesta attiene ad informazioni/dati/documenti che possono creare un pregiudizio alla tutela degli interessi come previsti dall'art. 5-bis, commi 1,2,3, d.lgs. n. 33/2013 e ss.mm.ii.

Modulo per l'accesso civico "generalizzato"

  • Richiesta di riesame

Nei casi di diniego totale o parziale dell'accesso o di mancata risposta entro il termine indicato al comma 6 del D.Lgs.33/2013 e ss.mm.ii. (30 giorni), il richiedente può presentare richiesta di riesame al R.P.C.T.

Il richiedente ricorre al R.P.C.T. secondo le seguenti modalità:

  • la richiesta deve essere formulata utilizzando l'apposito modulo reso disponibile dalla SOSE nella pagina web del proprio sito "Società Trasparente";

  • la richiesta può essere inviata secondo una delle seguenti modalità:

    • a mezzo posta ordinaria inviando il modulo a SOSE S.p.A., C.A. Resp. della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza Saverio Testa, Via Mentore Maggini 48/C 00143 – Roma;

    • a mezzo invio di una e-mail all'indirizzo accessocivico@sose.it .

Il R.P.C.T. riceve la richiesta e ne verifica la fondatezza e fornisce risposta al richiedente, con provvedimento motivato, entro il termine di 20 giorni dalla data della richiesta.

Qualora l'accesso sia stato negato o differito per motivi legati alla tutela degli interessi di cui all'articolo 5- bis, comma 2, lettera a) (protezione dei dati personali in conformità con la disciplina legislativa in materia), il suddetto R.P.C.T. sottopone il caso al Garante per la protezione dei dati personali per l'ottenimento di un parere. L'anzidetta richiesta deve essere formale e tracciabile.

Il Garante per la protezione dei dati personali si pronuncia entro il termine massimo di 10 giorni dalla data della richiesta formulata dal R.P.C.T.

A decorrere dalla comunicazione al Garante, il termine massimo per l'adozione del provvedimento da parte del Responsabile (20 giorni) è sospeso, fino alla ricezione del parere del Garante e comunque per un periodo non superiore ai predetti dieci giorni.

Avverso la decisione dell'amministrazione competente o, in caso di richiesta di riesame, avverso quella del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza, il richiedente può proporre ricorso al Tribunale amministrativo regionale ai sensi dell'articolo 116 del Codice del processo amministrativo di cui al decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104.

Modulo per la richiesta di riesame