Sono fiducioso che l’intera comunità nazionale saprà esprimere, anche questa volta, la serietà, l’impegno, la forza d’animo e la determinazione necessari a superare la difficile sfida che stiamo vivendo.  

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, durante l’informativa al Senato della Repubblica sulle ulteriori iniziative adottate dal governo con il nuovo Dpcm relativo all'emergenza epidemiologica.  

 

 Il Dibattito delle Idee 

 

Il ruolo dello Stato e della PA al centro del dibattito pubblico. 

Istruzione, sanità e servizi governativi sono stati oggetto di discussione e confronto durante la XXII Conferenza europea della Fondazione Rodolfo Debenedetti che si è tenuta lo scorso 17 ottobre. La crisi del Covid-19 ha messo in evidenza alcune criticità del settore pubblico. Partendo dalle dimensioni e dalla composizione del settore pubblico tra i Paesi OCSE si sono evidenziati i punti cruciali legati alla dimensione del mercato del lavoro e del pubblico impiego, ma anche le differenze sostanziali tra i dipendenti pubblici e privati. Qui un articolo di approfondimento e qui per gli abstract degli interventi che si sono tenuti durante la Conferenza. 

Studi, ricerche e numeri 

 

Osservatorio SAIE: il settore delle costruzioni tra luci e ombre 

Il lockdown ha messo a dura prova la filiera edile ma le imprese del settore lavorano per costruire la ripresa solida e duratura. E i dati che arrivano dall’Osservatorio SAIE vanno proprio in questa direzione. Il 34% delle imprese è già tornato alla normalità e il 28% conta di farlo entro 6 mesi. Un dato importante, specialmente in considerazione dell’impatto negativo della pandemia sulle performance dell’86% delle imprese. Nel secondo trimestre del 2020, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, il 62% delle aziende ha registrato un calo dei ricavi. Qui i dati.  

 

ISTAT: i dati della produzione nelle costruzioni.

Ad agosto 2020 si stima che su base mensile l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni aumenti del 12,9%, confermando la tendenza positiva iniziata da maggio, dopo le flessioni registrate nei mesi precedenti a causa del lockdown. Nella media del trimestre giugno – agosto 2020, l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni mostra una crescita del 70,8% rispetto al trimestre marzo – maggio 2020. Qui i dati.

 

Inps: fino a luglio 2020 2.919.000 assunzioni, -38%.

Le assunzioni attivate dai datori di lavoro privati nei primi sette mesi del 2020 sono state 2.919.000. Rispetto allo stesso periodo del 2019 la contrazione è stata molto forte (-38%) per effetto dell’emergenza legata alla pandemia Covid-19 e delle conseguenti restrizioni (obbligo di chiusura delle attività non essenziali) nonché della più generale caduta della produzione e dei consumi. Qui la sezione del sito Inps dedicata. 

 

Banca d’Italia: le dinamiche del mercato del lavoro nei mesi estivi. 

Tra le pubblicazioni della Banca d’Italia anche la nota Le dinamiche del mercato del lavoro nei mesi estivi: prime evidenze dalle Regioni. I dati sulle Comunicazioni obbligatorie di Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Provincia autonoma di Bolzano, Toscana e Sardegna segnalano un parziale recupero delle posizioni lavorative nei mesi estivi, ma con qualche differenza tra regioni. Qui i dati. 

 

Istat: i conti economici dei gruppi di impresa meglio delle imprese indipendenti. 

Nel 2018 le imprese industriali e dei servizi hanno generato un valore aggiunto di 806 miliardi, +3,4% sul 2017. Rispetto all’anno precedente nel 2018 il valore aggiunto aumenta del 2,8% nell’industria in senso stretto e del 4,1% nei servizi. Oltre la metà del valore aggiunto (55,9%) è generato dai gruppi di impresa. Nelle imprese appartenenti a gruppi il valore aggiunto per addetto ammonta a oltre 77 mila euro contro 32 mila delle imprese indipendenti. Qui i dati Istat. 

 

Confcommercio: per turismo, ristorazione e tempo libero ancora troppe incertezze. 

Dopo un terzo trimestre caratterizzato da un forte recupero (+10,6% rispetto al secondo quarto dell’anno), sebbene meno intenso rispetto alle previsioni contenute nella NaDEF (+13,6%), il quarto si apre all'insegna di una rinnovata e profonda incertezza alimentata dalla dinamica dei contagi. Nonostante il miglioramento registrato ad agosto, settembre si colloca ancora in una fase complessa. Qui i dati.

La Voce degli Stakeholder 

 

Il prezzo del Covid per il lavoro: il punto dei Consulenti del Lavoro.

Nel 2020 -1 mln di dipendenti nelle Pmi. È quanto emerge dall’indagine “Crisi, emergenza sanitaria e lavoro nelle PMI” condotta dai Consulenti del Lavoro. L’adeguamento alle norme di sicurezza per fronteggiare l’emergenza Covid-19 ha rappresentato uno sforzo importante per tante piccole e medie realtà che hanno dovuto riorganizzare spazi, logistica, procedure e lavoro. Stando ai dati, sebbene il 59% dei Consulenti reputi che le aziende siano ad oggi attrezzate in materia di prevenzione (dispositivi di protezione, sanificazione ambienti, etc), queste non sarebbero comunque pronte a dover gestire nuove situazioni emergenziali. Il pesante bilancio emerso dall’indagine conferma che gli organici di realtà piccole e medie potrebbero contrarsi di circa il 10%. Qui per un approfondimento 

 

Federmeccanica: la produzione registra un calo del 19,8%.

Nei primi otto mesi del 2020 rispetto ai primi otto del 2019 la produzione metalmeccanica ha perso il 19,8%. Anche l’export segna un -16,7% nei primi sette mesi di quest’anno rispetto allo scorso. Questi i risultati dell’Indagine congiunturale di Federmeccanica sull’Industria Metalmeccanica. 

L’attività produttiva italiana nel suo complesso risulta diminuita del 15,4% nel confronto con l’analogo periodo dell’anno precedente mentre le aziende metalmeccaniche che hanno subito in misura maggiore il lockdown nello stesso arco temporale (gennaio-agosto 2020) hanno registrato una contrazione della loro attività mediamente pari al 19,8%. Qui un approfondimento 

 

80mila imprese giovani in meno rispetto a 5 anni fa: lo rivelano i dati di Unioncamere. 

Sono più di mezzo milione le imprese di giovani con meno di 35 anni oggi presenti in Italia. Un numero importante, pari all’8,7% di tutto il sistema produttivo nazionale anche se in calo di 80mila unità rispetto a 5 anni fa. Sono alcune delle principali informazioni emerse durante l’Assemblea di Unioncamere del 21 ottobre 2020.  Qui i dati Unioncamere. 

 

Confartigianato: riprende il settore moda con un aumento degli ordinativi del 12,9%.

La ripresa è trainata da significativi investimenti. Le micro e piccole imprese investono 1,1 miliardi di € e nel 63% dei casi si tratta di interventi green. Il settore conta 55 mila micro e piccole imprese (tessile, abbigliamento e pelli) che danno lavoro a 312 mila addetti. Le 36 mila imprese artigiane occupano 158 mila addetti, un terzo (34,3%) degli addetti della moda. L’Italia è il primo paese dell’Unione europea per occupazione nel settore e uno studio di Confartigianato ha evidenziato come l’occupazione delle micro e piccole imprese del comparto del quadrilatero italiano della Moda che comprende Toscana, Marche, Emilia-Romagna, Veneto e Lombardia supera del 25,6% l’occupazione delle omologhe imprese di Spagna, Germania e Francia messe insieme. Qui i dati di Confartigianato. 

Innovazione

 

Immuni, superati i 9,1 milioni di download. 

Sono stati superati i 9 milioni di download. Lo ha annunciato su Twitter il profilo della App di tracciamento dei contatti evidenziando anche che, dal 19 ottobre, Immuni è anche la prima app di tracciamento dei contagi ad essere interoperabile a livello europeo, insieme alle corrispondenti app in Germania e Irlanda. Qui il post. 

 

Cyber difesa: in Italia parte lo scudo contro gli attacchi sul web. 

È stato pubblicato sulla G.U. n. 261 del 21 ottobre il DPCM 1 del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte contenente le misure che entreranno in vigore il prossimo 5 novembre in merito alla gestione della cyber difesa nazionale. Il Decreto individua la platea degli operatori che rientrano nel perimetro di sicurezza cibernetica nazionale. Ossia, il sistema unico di difesa digitale voluto dal Governo e gestito da un team istituito presso il Dipartimento Informazioni per la Sicurezza (DIS). Qui il testo del Decreto.

 

Due iniziative di DT a favore delle imprese con il supporto di CdP.

Cassa Depositi e Prestiti lancia due nuovi acceleratori per le imprese ad “alto potenziale”: Piattaforma Imprese e Digital Xcelerator, entrambi finalizzati a supportare il capitale umano sul fronte delle strategie, dello sviluppo manageriale, dell’innovazione e della trasformazione digitale. Qui per approfondire. 

 

Cosa significa passare al 5G? Una riflessione sulla materializzazione di internet.  

La prima caratteristica profondamente innovativa del 5G non è solo l’aumento della larghezza della banda, ma il diffuso utilizzo delle tecnologie wireless per connettere “oggetti” e la nascita dell’IOT (Internet delle cose). Praticamente internet “materializzato”. Ma chi saranno i nuovi protagonisti di questa rivoluzione? Tra chi scatterà la competizione infrastrutturale? Qui un articolo per approfondire. 

Enti Locali 

 

Il tavolo di monitoraggio ANCI-IFEL sulle minori entrate dei Comuni prosegue anche nel 2021. 

La Commissione Finanza locale Anci riunitasi lo scorso 20 ottobre in video conferenza ha fatto il punto sulla situazione finanziaria dei Comuni, confermando anche per il 2021, il tavolo di monitoraggio sulle minori entrate. I Comuni, infatti, continueranno a subire una forte flessione Irpef e delle entrate legate al turismo. Dalla Commissione è giunta la proposta di rafforzare subito il fondo sul predissesto con ulteriori fondi a favore degli enti. Sul tavolo anche la questione del rilancio degli investimenti su scala territoriale anche in vista delle risorse legare al Recovery Fund. Qui la news dedicata. 

 

Rapporto Ca' Foscari sui comuni 2020: presentato il 23 ottobre in modalità webconference. 

Il rapporto mette in luce le molte criticità dei Comuni, soprattutto nel Meridione. Il volume a cura di Marcello Degni, magistrato della Corte dei conti e docente all’Università Ca’ Foscari Venezia, contiene i risultati di un progetto di ricerca coordinato dal centro Governance & Social Innovation di Ca’ Foscari, diretto dal professor Stefano Campostrini, del Dipartimento di Economia.  Qui per un breve approfondimento   

 Mondo MEF

 

Il Ministro Gualtieri: fiducia per i risultati attesi nel 2021.

Il ministro dell'Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, intervistato dal Sole 24 Ore offre il primo consuntivo sui lavori preparatori della manovra condotti con il Documento programmatico di bilancio.  “Se riusciremo a contenere la ripresa delle infezioni da Covid-19 con misure selettive – spiega il Ministro Gualtieri - sono fiducioso che i risultati del 2020-2021 non saranno lontani da quelli previsti, spero migliori per quanto riguarda il 2021”. Qui il testo integrale.  

 

Open data: da RGS i dati sui pagamenti del bilancio dello Stato per i primi 9 mesi del 2020.

I pagamenti, dal 1° gennaio al 30 settembre 2020, ammontano a 610,33 miliardi di euro e hanno registrato una variazione di +10,6% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. La pubblicazione dei dati da parte del Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato rappresenta un’iniziativa di trasparenza nei confronti dei cittadini in relazione all'impiego delle risorse pubbliche. Qui e qui per approfondire. 

 

Stop alle cartelle fino al 31 dicembre: i chiarimenti di Agenzia Entrate Riscossione. 

Attività di riscossione sospesa fino al 31 dicembre 2020. Lo prevede il Dl n. 129/2020, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 260 del 20 ottobre 2020. Questa rientra tra le principali misure varate per agevolare cittadini ed imprese nella difficile situazione epidemiologica causata dal Covid-19. Qui un approfondimento