Avviso

Dal 1° gennaio 2024 diventa operativa l'incorporazione di SOSE in Sogei, come previsto dalla legge n.112 del 2023 che ha disposto la fusione della società.

A tal fine tutte le comunicazioni Sose si trovano sul sito Sogei www.sogei.it

IMG_SOSE_alla_CNS14

Il 30 novembre e 1° dicembre 2021, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, si terrà la quattordicesima edizione della Conferenza nazionale di Statistica, organizzata dall’Istat. Il Centro Studi di SOSE partecipa alla call dedicata ai poster scientifici per presentare un’esperienza di ricerca, in ambito economico/statistico, realizzata in occasione dei Mondiali di sci alpino Cortina 2021. 

Nell’ambito del progetto di valutazione degli impatti economici e sociali degli investimenti legati ai Mondiali di sci, studio fortemente voluto dal Commissario governativo alle opere Valerio Toniolo e coordinato dal Prof. Francesco Decarolis dell’Università Bocconi, il gruppo di lavoro SOSE, rappresentato da Giancarlo Ferrara, Daniele Terriaca e Laura Limosani, si è occupato di analizzare gli impatti sulle piccole imprese del tessuto produttivo Veneto coinvolte direttamente o indirettamente nell’evento sportivo. 

Lo studio, oggetto del poster statistico con il quale il Centro Studi partecipa alla CNS14, si concentra sulle micro piccole medie imprese (MPMI) e, attraverso un approccio data-driven, il processo virtuoso dati-informazioni-decisioni dei Mondiali di Sci alpino 2021, ha rappresentato un significativo esempio di analisi e studio per valutare l'impatto degli investimenti pubblici sul tessuto produttivo del territorio. 

A monte di questa analisi è stato condotto un sondaggio d’opinione tra gli operatori finalizzato sia ad una migliore identificazione dei territori interessati dagli investimenti sia ad indagare, attraverso un’analisi di sentiment, le aspettative e i giudizi formulati dalle imprese del territorio.  

L'indagine campionaria è stata condotta su un insieme di unità segmentate geograficamente e statisticamente rappresentative di diversi settori (manifattura, commercio, turismo e servizi alle imprese).  

I risultati della survey mostrano che nel periodo 2018-2020 le imprese che hanno beneficiato direttamente delle iniziative svolte in vista dei Campionati Mondiali di Sci, o comunque degli investimenti effettuati per l’evento, sono state il 3,5%, tale quota passa al 7,1% considerando quelle che ne hanno beneficiato in maniera indiretta. Secondo le stime, alla fine del 2021 questi valori passeranno, rispettivamente, al 3,9% e al 13,6%.  

La rilevanza economica presso le imprese coinvolte direttamente o indirettamente dall’evento è riassumibile in una quota media di fatturato prodotta grazie ai Campionati di sci che è stata pari al 5,7% all’anno nel biennio 2018-2019. 

Per quanto riguarda la fase di ricerca empirica, le analisi sono state condotte su oltre 1 milione di imprese osservate per ciascun anno relativamente alle dichiarazioni fiscali comprese tra il 2013 ed il 2020 (periodi di imposta 2012-2019) per un totale di oltre 9 milioni di osservazioni.  

Se si considera che le indagini di natura microeconomica sono realizzate su set di dati molto ridotti, tale granularità costituisce una delle principali caratteristiche innovative dello studio oggetto del poster statistico. Ciò ha permesso non solo di svolgere un’analisi descrittiva sulle performance delle MPMI operanti nei territori interessati dagli investimenti ma anche di effettuare una valutazione ex-post volta a quantificare le ricadute di questo intervento sul Comune di Cortina d’Ampezzo e sulle aree limitrofe rispetto ad altri territori simili che, al contrario, non hanno beneficiato di questi flussi. 

Lo studio degli effetti è stato effettuato attraverso un modello di stima DiD (Differenze in Differenze), dove le variabili dipendenti sono le principali voci del Conto Economico mentre per il trattamento è stata costruita una variabile dicotomica che fa riferimento agli anni 2018 e 2019 (applicazione della policy) e ai Comuni afferenti alle partizioni del centroide. Le stime del modello generale (baseline) suggeriscono che grazie agli investimenti realizzati c’è stato un miglioramento delle performance delle imprese. 

Per valutare l’impatto complessivo delle politiche di investimento è stata effettuata una macro-simulazione che ha quantificato, in forma aggregata, gli spillover prodotti sulle imprese attive nella Regione Veneto: con riferimento al biennio 2018-2019, la produzione attivata (in termini di Ricavi) per effetto degli investimenti oscilla in un intervallo di valori compresi tra il 3% ed il 6% del differenziale medio di questa voce rispetto l’anno 2017, in linea con quanto emerso dai risultati dell’analisi di sentiment. 

La quattordicesima edizione della Conferenza nazionale di Statistica rappresenta un'opportunità di confronto sul ruolo della statistica ufficiale e di condivisione tra i protagonisti del Sistema statistico nazionale. 

Gli argomenti al centro dei lavori della Conferenza sono quelli dominanti nel dibattito pubblico, tra i quali i temi connessi alla ripartenza, alla sostenibilità, all’inclusione e al ruolo della statistica come dorsale informativa essenziale e imprescindibile per la definizione delle policy e il monitoraggio della loro efficacia. 

Per seguire gli eventi è disponibile una piattaforma dedicata accessibile dal 30 novembre al seguente link

Di seguito il link alla sezione che ospita i poster scientifici nella categoria La Statistica per il decisore pubblico dove si può accedere al poster SOSE e al video di presentazione.