Avviso

Dal 1° gennaio 2024 diventa operativa l'incorporazione di SOSE in Sogei, come previsto dalla legge n.112 del 2023 che ha disposto la fusione della società.

A tal fine tutte le comunicazioni Sose si trovano sul sito Sogei www.sogei.it

 

Nulla sarebbe possibile senza l'impegno diretto delle donne. Quell’impegno che ne ha suscitato leaders nelle rispettive comunità e ha permesso straordinari cambiamenti sociali

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, durante il suo intervento al Women Economic Forum. 

 

Il Dibattito delle Idee 

Da cosa dipende la discesa dell’inflazione?  

Il calo inflazionistico potrebbe non essere causato dal rialzo de tassi, scrivono i due economisti Giacomo Di Foggia e Ugo Arrigo, piuttosto alla fine della spinta iniziale del caro energia. L’idea dei due economisti va nella direzione di correggere la politica monetaria in atto, forse troppo restrittiva, perché così com’è avrebbe effetti solo recessivi. La BCE, però, come si è espressa dopo la riunione di Atene di fine ottobre, mostra infatti di temere tuttora l’inflazione e, pur non valutando necessario insistere ulteriormente in senso restrittivo, ritiene che i tassi attuali siano a un livello tale che, qualora “mantenuti per una durata sufficientemente lunga”, potranno dare “un importante contributo”. Qui per leggere l’articolo completo su LaVoce.info.

 

Studi, ricerche e numeri 

Banca d’Italia: il mercato delle abitazioni nel terzo trimestre 2023 

Partendo dai canoni di affitto in rialzo e i prezzi delle case in vendita previsti in calo, il report realizzato da Bankitalia, in collaborazione con Tecnoborsa e Agenza delle Entrate, offre un quadro dell'andamento del mercato immobiliare. Nel terzo trimestre 2023 sono aumentate le difficoltà di ottenere un mutuo per l’acquisto di un’abitazione, un dato che non si registrava dalla fine del 2014. Questo evidenzia il “Sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni in Italia”, l’indagine di Bankitalia presso 1.451 agenti immobiliari. Secondo gli agenti immobiliari interpellati, pur permanendo stabili nel corso del terzo trimestre del 2023, i prezzi delle case sono stimati comunque in calo nel trimestre successivo. In particolare, a livello territoriale i giudizi sono più negativi nel Centro-Sud. Al contempo, i dati segnalano una parallela diminuzione nelle vendite di abitazioni. Qui per approfondire.  

Consip: in aumento l’utilizzo degli strumenti di e-procurement  

Alla data del 30 settembre 2023, gli acquisti delle Pubbliche Amministrazioni registrano un aumento del 16% rispetto allo stesso periodo del 2022. Questo testimonia una crescente fiducia di amministrazioni e imprese verso il sistema Consip a disposizione di oltre 14.000 amministrazioni abilitate (che raggruppano più di 110mila “centri di spesa”), che possono rivolgersi per i propri acquisti alle oltre 150mila imprese aggiudicatarie di gare o abilitate ai mercati telematici (di cui oltre il 95% Micro, Piccole e Medie Imprese). il più utilizzatotra gli strumenti è il Mercato elettronico della PA (Mepa) con un valore degli acquisti di 5,9 mld/€ (+36% rispetto allo stesso periodo del 2022). Qui per un approfondimento.  

Istat: in Italia il 49,1% dei nidi hanno bambini in lista d'attesa 

Dopo la pandemia iscrizioni in ripresa. Ma è ancora lontano il target europeo. Sono meno del 30% i bimbi che frequentano nidi in Italia, in Francia e Spagna sopra il 50%, mentre in Olanda e Danimarca il 70%. Lo evidenzia l’Istat nella sua pubblicazione dedicata all’offerta dei nidi e servizi integrativi per la prima infanzia. Il calo delle nascite riduce gradualmente il gap fra bambini e posti disponibili, la frequenza si avvicina al target europeo fissato per il 2010 (33%) ma resta ampia la distanza rispetto al target per il 2030 (45%). Qui la Nota dell’Istat.  

 

La Voce degli Stakeholder  

Congiuntura Confcommercio: l’economia italiana è ferma 

Secondo l’ufficio studi di Confcommercio “l’attuale quadro congiunturale è orientato verso la stagnazione”. Dopo il calo delle vendite di settembre, anche ad ottobre i consumi risultano sostanzialmente fermi; in difficoltà alcuni segmenti più tradizionali come gli acquisti di abbigliamento e calzature (-3,6%), i mobili (-2,1%) e l'alimentare (-2%) che da mesi scontano volumi significativamente in calo. La fotografia scattata da Confcommercio conferma come in questa parte finale del 2023 l'economia italiana continui a mostrare segnali di stagnazione. Se queste dinamiche di crescita dovessero essere confermate anche a dicembre, secondo Confcommercio avremo una chiusura del 2023 con il Pil a +0,7%. Qui per un approfondimento.  

La congiuntura flash di Confindustria 

Scende l’inflazione in Italia, ma i tassi sono alti e forse non ancora fermi; perciò, il credito è troppo caro e meno disponibile. Questo evidenzia la congiuntura flash di Confindustria che mostra come il PIL italiano è rimasto fermo nel 3° trimestre. Anche se l’inflazione in Italia è finalmente tornata sotto il 2,0%, i tassi sono ai massimi e bloccano il canale del credito, frenando consumi e investimenti, mentre l’export aiuta poco. Qui per approfondire.  

 

Innovazione 

Trasformazione digitale: il pano dell’UE per realizzare un'Europa digitale entro il 2030 

Il Consiglio europeo ha adottato un insieme di raccomandazioni sui fattori abilitanti fondamentali per il successo dell'istruzione e della formazione digitali e sul miglioramento dell'offerta di abilità e competenze digitali nell'istruzione e nella formazione. Attraverso l’adozione di abilità e competenze necessarie nell’Europa digitale di domani, il Consiglio affronta l'esigenza di rendere l'istruzione pronta per un'autentica trasformazione. La pandemia di COVID-19 ha evidenziato la necessità di migliorare la preparazione digitale dei sistemi di istruzione e formazione in termini di resilienza, accessibilità, alto livello di qualità e inclusività. Inoltre, nell'ambito dell'impegno per il decennio digitale, l'obiettivo dell'UE è che l'80% della popolazione di età compresa tra i 16 e i 74 anni disponga almeno delle competenze digitali di base entro il 2030. Qui per un approfondimento. 

 

Gender equity  

La partecipazione delle donne al mercato del lavoro: il nesso con la crescita economica 

In Italia il tasso di partecipazione femminile al mercato del lavoro e il tasso di occupazione femminile sono tra i più bassi d’Europa. Un maggior coinvolgimento delle donne porterebbe benefici non solo in termini di equità e uguaglianza, ma anche di crescita economica.  Secondo un recente studio della Banca d’Italia Le donne, il lavoro e la crescita economica, che analizza le disparità di genere nel mercato del lavoro italiano, emergerebbe che a parità di altre condizioni, un aumento del 10% della forza lavoro – dovuto alla convergenza del tasso di partecipazione femminile italiano al livello attuale dell’Ue – aumenterebbe il Pil di circa la stessa percentuale nel lungo periodo.  Qui e qui per un approfondimento.  

 

Enti locali 

Asili nido, trasporto studenti con disabilità e sociale: gli obiettivi di servizio 2024 approvati dalla CTFS  

La Commissione tecnica per i fabbisogni standard, in anticipo rispetto agli anni scorsi, ha approvato e pubblicato gli obiettivi di servizio relativi agli asili nido e al trasporto studenti con disabilità per i Comuni delle Regioni a statuto ordinario e per i Comuni di Sicilia e Sardegna. Inoltre, per questi ultimi sono state assegnate le risorse a disposizione dei singoli enti per adeguare e potenziare i servizi sociali. Qui e qui per approfondire. 

 

Mondo MEF 

Agenzia delle Entrate: un provvedimento regola lo scambio di informazioni per i gestori di piattaforme online 

Con un provvedimento firmato dal direttore dell’Agenzia delle entrate, Ernesto Maria Ruffini, diventa operativa la direttiva europea Dac7 sullo scambio automatico delle informazioni sul reddito degli utenti che vendono prodotti o forniscono servizi attraverso le piattaforme digitali. Entro il 31 gennaio 2024 i gestori di piattaforme digitali residenti in Italia e ad alcune condizioni i gestori stranieri “non-Ue” (Fpo), dovranno comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati sulle vendite di beni e prestazioni di servizi realizzate dagli utenti attraverso i loro siti e app. Qui e qui per approfondire sul sito dell’AdE.